Quale formazione deve svolgere il Datore di Lavoro RSPP?

La formazione del Datore di Lavoro RSPP

Quale formazione di base deve svolgere il Datore di Lavoro RSPP?

L'articolo 34 del D.Lgs. 81/2008 consente al Datore di lavoro di svolgere direttamente i compiti propri del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi (DL RSPP) previa partecipazione a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro, alle modalità di organizzazione del lavoro e alle attività lavorative svolte.

I percorsi formativi sono articolati in moduli associati a tre differenti livelli di rischio aziendale:

  • Corso di formazione per Basso rischio: 16 ore
  • Corso di formazione per Medio rischio: 32 ore
  • Corso di formazione per Alto rischio: 48 ore

I corsi per Datore di lavoro RSPP forniscono le conoscenze di base sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e sono articolati in quattro moduli:

  • Modulo 1: Normativo – giuridico
  • Modulo 2: Gestionale
  • Modulo 3: Tecnico
  • Modulo 4: Relazionale

Di questi quattro moduli, il Modulo 1 (Normativo) ed il Modulo 2 (Gestionale) possono essere svolti in modalità eLearning; i Moduli 3 (Tecnico) e 4 (Relazionale) sono invece da svolgere esclusivamente con formazione in presenza.


Quali corsi di aggiornamento deve svolgere il Datore di Lavoro RSPP?

Secondo quanto previsto dalla normativa, il Datore di Lavoro che intende svolgere i compiti propri del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi (DL RSPP) deve inoltre partecipare, con cadenza quinquennale, a specifici percorsi di aggiornamento la cui durata varia a seconda del livello di rischio aziendale:

  • Corso di aggiornamento per Basso rischio: 6 ore
  • Corsi di aggiornamento per Medio rischio: 10 ore
  • Corsi di aggiornamento per Alto rischio: 14 ore

Il corso di aggiornamento per Datore di Lavoro RSPP può essere legalmente svolto in modalità eLearning per tutti e tre i livelli di rischio aziendali.

I corsi di aggiornamento per Datore di lavoro RSPP affrontano le evoluzioni della sicurezza sul lavoro e gli approfondimenti tecnico-organizzativi e giuridico-normativi, i sistemi di gestione e i processi organizzativi, le fonti di rischio, compresi i rischi di tipo ergonomico, le tecniche di comunicazione volte all’informazione e alla formazione dei lavoratori in tema di promozione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.