Quale formazione deve svolgere l'Apprendista?

La formazione dell'Apprendista

Che formazione deve fare l'Apprendista?

L' apprendistato è una tipologia di rapporto lavorativo finalizzato alla formazione professionale ed all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Questo rapporto di lavoro si basa sull'accordo fra datore di lavoro e lavoratore, in relazione al quale l’apprendista accetta determinate condizioni contrattuali in cambio di una formazione specializzata che gli consente una crescita professionale.
 
Attualmente, ci sono tre tipi di apprendistato:
  • Apprendistato per l’espletamento del diritto-dovere di istruzione e formazione;
  • Apprendistato professionalizzante per il conseguimento di una qualificazione attraverso una formazione sul lavoro e un apprendimento tecnico-professionale;
  • Apprendistato per l’acquisizione di un diploma o per percorsi di alta formazione.
Ciascuna tipologia di apprendistato è regolata da norme regionali e dai contratti collettivi.
In particolare, l’apprendistato professionalizzante prevede una formazione di durata totale massima di 120 ore (40 ore per ogni percorso formativo) con questa suddivisione:
  • 40 ore per gli apprendisti in possesso di laurea o di altri titoli di livello terziario;
  • 80 ore per gli apprendisti in possesso di attestato di qualifica, diploma professionale, o diploma di scuola secondaria di secondo grado;
  • 120 ore per gli apprendisti in possesso di diploma di scuola media inferiore.
Ricordiamo inoltre che l'apprendista - ai sensi dell'artr, 2 del D.Lgs.81/08 - si configura a tutti gli effetti come lavoratore, ovvero come "persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell‘organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione".