Quale formazione deve svolgere il RSPP?

La formazione di RSPP

Quale formazione deve svolgere il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)?

L’art. 32 del D. Lgs. 81/08 dichiara che le capacità ed i requisiti professionali dei responsabili e degli addetti ai servizi di prevenzione e protezione interni o esterni devono essere adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.
 
Nello specifico, i consulenti e i dipendenti incaricati di svolgere le funzioni di RSPP devono essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, nonché di un attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative.

I corsi di formazione per RSPP, i cui contenuti sono definiti dagli Accordi Stato-Regioni del 14 febbraio 2006 e del 7 luglio 2016, si compongono dei seguenti moduli:
  • Modulo A - Corso base per lo svolgimento della funzione di RSPP, della durata di 28 ore, erogabile anche in modalità eLearning e propedeutico per l'accesso agli altri moduli.
  • Modulo B - Corso comune a tutti i settori produttivi, della durata di 48 ore, erogabile solo in presenza. Coloro che vogliono ricoprire l'incarico di RSPP in specifici settori dovranno frequentare, oltre al modulo B comune, anche dei moduli di specializzazione: SP1 - agricoltura e Pesca 12 ore; SP2 - cave e costruzioni 16 ore; SP3 Sanità residenziale 12 ore; SP4 chimico-petrolchimico 16 ore.
  • Modulo C - Corso finalizzato all'acquisizione di competenze/abilità relazionali e gestionali, della durata di 24 ore, erogabile solo in presenza.

I corsi abilitano liberi professionisti e lavoratori allo svolgimento del ruolo di RSPP sia nella propria azienda sia per altre aziende (facendo riferimento ai settori merceologici relativi al modulo B comune, oppure ai moduli di specializzazione).

Non è dunque possibile assumere il ruolo di RSPP prima del completamento dei tre moduli formativi, fatti salvi i casi di esonero (ad esempio, sulla base del titolo di studio conseguito).


Quali corsi di aggiornamento deve svolgere il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP)?

Secondo quanto previsto dall'Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016, i responsabili del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) devono frequentare un corso di aggiornamento quinquennale della durata minima di 40 ore, erogabile anche in modalità eLearning.

Il quinquennio decorre dalla data di conclusione del Modulo B e/o dalla data di conseguimento della Laurea in una delle classi di esenzione previste dalla normativa. Nel caso in cui un RSPP non riesca a completare l'aggiornamento della propria formazione RSPP entro cinque anni, perde i requisiti e quindi non può più svolgere tale ruolo.