CORSO MODULO B4


MODULO DI SPECIALIZZAZIONE PER R.S.P.P./A.S.P.P. DEL SETTORE MANIFATTURIERO

CORSO IN AULA
Durata:
48 ore
Codice:
AUMI09
Regione:
Città:
Aula di:
Milano
Prezzo IVA esclusa:
1.250,00
Termine scaduto, non è più possibile iscrivere nuovi partecipanti.
Ti interessa svolgere questo corso quando vuoi direttamente presso la tua azienda? Richiedi un preventivo per fare il corso nelle date che preferisci presso la tua sede.

DATE DEL CORSO

Il corso inzia il
e termina il
:

DATAORARIO
Lunedì 17 Novembre 2014Dalle 09:00 alle 13:00 - Dalle 14:00 alle 18:00
Mercoledì 19 Novembre 2014Dalle 09:00 alle 13:00 - Dalle 14:00 alle 18:00
Venerdì 21 Novembre 2014Dalle 09:00 alle 13:00 - Dalle 14:00 alle 18:00
Martedì 25 Novembre 2014Dalle 09:00 alle 13:00 - Dalle 14:00 alle 18:00
Giovedì 27 Novembre 2014Dalle 09:00 alle 13:00 - Dalle 14:00 alle 18:00
Martedì 02 Dicembre 2014Dalle 09:00 alle 13:00 - Dalle 14:00 alle 18:00
TUTTE LE PROSSIME EDIZIONI DEL CORSO
06/07/2016 a Milano
Guarda sulla mappa TUTTI i corsi RSPP - Formazione base in partenza in Italia

Finalità del corso per RSPP - Formazione base

Il corso vuole fornire a coloro che intendono intraprendere il percorso di responsabile e addetto del servizio di prevenzione e protezione le conoscenze di base sulla sicurezza e salute nei luogo di lavoro in applicazione della normativa vigente.

Destinatari

Tutti i lavoratori di aziende manifatturiere del settore ATECO B4 Industria nel settore privato e pubblico, con qualsiasi tipologia di contratto (fisso, progetto, temporale, atipico).

Riferimenti normativi

Decreto Legislativo 9 Aprile 2008, n. 81, art.32; Decreto Stato-Regioni 26 Gennaio 2006, punto 2.4.2

Programma del corso per RSPP - Formazione base

Modulo 1 - Valutazione dei rischi
• Obiettivi della valutazione dei rischi
• Analisi dei pericoli e dei rischi: sequenza logica (fase preliminare, identificazione dei fattori di rischio e dei lavoratori esposti, stima dell’entità di esposizione ai pericoli, stima della gravità e della probabilità degli effetti, programmazione o messa in atto delle misure di prevenzione)
• Ruolo del Datore di lavoro, dirigenti e preposti
• Elementi per la costruzione di una matrice
• Segnaletica di sicurezza: significato dei colori, misure dei cartelli, tipologia di cartelli

Modulo 2 - Analisi di rischi
Rischi derivanti dall’organizzazione del lavoro
• Ambienti di lavoro
• Microclima
• Illuminazione
• Videoterminali
• Movimentazione manuale dei carichi
• Visualizzazione del DVR standardizzato
• Esempio di DVR non standardizzato


Modulo 3 - Analisi dei rischi
Il rischio fisico e biologico
• Rumore
• Vibrazioni
Il rischio infortuni
• Rischio di particolari attrezzature
• Rischio cadute dall’alto
Il rischio chimico in generale
• Gas, vapori, fumi
• Polveri, nebbie
• Liquidi
• Etichettatura

Modulo 4 - Documenti ed emergenze; MMC
• Discussione ed analisi delle esercitazioni sulla matrice
• Contenuti del documento di valutazione dei rischi (i criteri adottati, le conclusioni della valutazione, l’individuazione delle misure di prevenzione e protezione, il programma di attuazione di ulteriori misure previste per un miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza
• Situazioni critiche che possono dar luogo a situazioni di emergenza
• Il miglioramento continuo
Movimentazione manuale dei carichi (MMC)
• Procedure, modelli e criteri di valutazione del rischio connesso alla MMC
• Modello raccomandato per il calcolo del limite di peso (NIOSH)
• Indicatori di rischio e azioni conseguenti

Modulo 5 - Le emergenze
La protezione antincendio
• Misure di protezione passiva
• Vie di esodo, compartimentazioni, di stanziamenti
• Attrezzature ed impianti di estinzione
• Sistemi di allarme
• Segnaletica di sicurezza
• Impianti elettrici di sicurezza
• Illuminazione di sicurezza
Procedure da adottare in caso di evacuazione
• Procedure da adottare quando si scopre un incendio
• procedure da adottare in caso di allarme
• Modalità di evacuazione
• Modalità di chiamata dei servizi di soccorso
• Collaborazione con i vigili del fuoco in caso di intervento
• Esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali – operative
• Presa visione e chiarimenti sulle principali attrezzature ed impianti di spegnimento
• presa visione sulle attrezzature di protezione individuale (maschere, autoprotettore, tute. etc.)
• Test finale di verifica dell’apprendimento

Modulo 6 - Gli impianti elettrici
• Cenni di elettrotecnica: legge di Ohm, differenze tra la corrente continua e la corrente alternata, unità di misure, ecc.;
• Arco elettrico e suoi effetti;
• Effetti sul corpo umano dovuti all’elettricità;
• Criteri generali di sicurezza con riguardo alle caratteristiche dei componenti elettrici, cosa è il grado di protezione IPxx, i principali tipi di interruttori;
• Come mantenere efficienti e sicuri gli impianti, verifiche elettriche, DM462/01, ecc.;
Quali documenti sono necessari a corredo degli impianti elettrici, Dichiarazione di Conformità, quando è necessari il progetto, DM37/08, ecc

Modulo 7 - Rischio chimico
• Classificazione delle materie prime
• Sostanze emesse durante le attività lavorative
• Rischio chimico – definizioni
• Legislazione applicabile
• CLP
• Classificazione pericoli
• Riconoscimento rischi
• Concetto di rischio basso ed irrilevante
• Metodologia Valutazione Rischio

Modulo 8 - Rischio macchine e MMC (meccanica)
Rischio macchine
• La normativa relativa alle macchine: Direttiva Macchine 2006/42/CE
• Definizione di macchina
• Requisiti essenziali di sicurezza (RES)
• Rischi delle macchine
• Protezione dai rischi
• Obblighi dei: Datori di Lavoro; Progettisti; Utilizzatori.

Movimentazione meccanica dei carichi – macchine e attrezzature
• Tipologie di mezzi di sollevamento
• Obblighi di legge
• Mezzi di imbracatura
• Procedure di sollevamento
• Formazione degli operatori

Modulo 9 - Esercitazione su scheda macchine
• Esposizione dell’Allegato V del D.Lgs 81/08 e s.m.i.
• Analisi in dettaglio di una scheda dati di Sicurezza ai sensi del Regolamento (CE) n° 1907/2006, Allegato II.
• Esercitazione: compilazione da parte dei discenti di una scheda rilievo macchine.
• Correzione della simulazione.
• Domande e dibattito col formatore sulla simulazione ed i contenuti della lezione.

Modulo 10 - Esercitazione su elaborazione di un DVR
• Analisi di estratti di DVR di aziende metalmeccaniche, manifatturiere ed edili.
• Esercitazione: Elaborazione di un DVR da parte dei discenti con una traccia indicata dal formatore.
• Correzione degli elaborati.
• Domande e dibattito col formatore.

Modulo 11 - Approfondimenti sul DVR e la gestione della sicurezza
• Costruzione di matrici specifiche relative alle fasi lavorative dell’impresa e l’uso di macchinari/attrezzature
• Come monitorare, gestire la sicurezza in una realtà lavorativa e il Servizio di Prevenzione e Protezione. Valutare i risultati della misurazione di sicurezza attivate e definire le azioni conseguenti
• Valutazione dei rischi per mansione dei Lavoratori
• Come avviene l’ispezione dell’ASL, che cosa chiedono gli ispettori durante il sopralluogo

Modulo 12 - Matrici per elaborazione di un DVR
• Analisi di casi reali, attraverso l’utilizzo di software applicativi.
• La redazione del documento
• Gli allegati alla valutazione di rischi: la manutenzione e i moduli di gestione del documento
• Il programma di miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza
• Esercitazione: elaborazione di un DVR, confronto col formatore

Test di verifica finale dell'apprendimento

Durata del corso per RSPP - Formazione base

Questo corso ha una durata di 48 ore.


X
Condividi
questo corso sul tuo
Social Network!
IL TUO CARRELLO
0
Il tuo carrello
è vuoto.
Hai già un Account?
Effettua il LOGIN!
COUPON DI SCONTO
Se hai a disposizione un coupon di sconto, inserisci il codice:

ATTIVA COUPON
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Vuoi ricevere ogni mese il calendario dei corsi in partenza?
ISCRIVITI ORA alla newsletter di CorsiSicurezzaItalia.it!
QUALE FORMAZIONE?
Sai quali sono gli obblighi formativi per:
DIVENTA PARTNER!
Sei un centro di Formazione? Diventa Partner di Corsi Sicurezza Italia e pubblicizza i TUOI corsi in aula sul nostro portale. CLICCA QUI